Important information

This site uses cookies to store information on your computer. By continuing to use our site, you consent to Steel Media's privacy policy.

Steel Media websites use two types of cookie: (1) those that enable the site to function and perform as required; and (2) analytical cookies which anonymously track visitors only while using the site. If you are not happy with this use of these cookies please review our Privacy Policy to learn how they can be disabled. By disabling cookies some features of the site will not work.


Audiolibro - Mazzini: Doveri dell'Uomo - lettur...


Audiolibro - Mazzini: Doveri dell'Uomo - lettur...
Download on the AppStore Click here to request a review of this app

  • App Store Info

Description

"ATTENZIONE : APP attualmente non compatibile con IOS 7"

GLI ASCOLTALIBRI festeggiano i 150 anni dell'Unità Nazionale con un audiolibro eccezionale, I Doveri dell'Uomo di Giuseppe Mazzini.

Con questo volume pubblicato nel 1860 , Mazzini si basa sulla profonda differenza tra diritti proclamati e "Diritti sostanziali (pagina inesistente)" diritti sostanziali - ossia fruibili – e giunge alla conclusione che solo pochi forti - capitalisti ed aristocratici - godono di questi diritti, ai danni della gran parte delle masse, oppresse e sfruttate.

"Colla teoria dei diritti possiamo insorgere e rovesciare gli ostacoli; ma non fondare forte e durevole l'armonia di tutti gli elementi che compongono la Nazione. Colla teoria della felicità, del benessere dato per oggetto primo alla vita, noi formeremo uomini egoisti, adoratori della materia, che porteranno le vecchie passioni nell'ordine nuovo e lo corromperanno pochi mesi dopo. Si tratta dunque di trovare un principio educatore superiore a siffatta teoria che guidi gli uomini al meglio, che insegni loro la costanza nel sacrificio, che li vincoli ai loro fratelli senza farli dipendenti dall'idea d'un solo o dalla forza di tutti.
…..
Ciò che toglie in oggi vita all'Umanità è il difetto d'una fede comune, d'un pensiero adottato da tutti che ricongiunga Terra e Cielo, Universo e Dio. Privo di fede siffatta, l'uomo si è prostrato davanti alla morta materia, e s'è consacrato adoratore dell'idolo Interesse. E i primi sacerdoti di quel culto fatale furono i re, i principi e i tristi Governi dell'oggi. Essi inventarono l'orribile formula: ciascuno per sé: sapevano che con essa, creerebbero l'egoismo: e sapevano che tra l'egoista e lo schiavo non è che un passo”

Durata: 3 ore e 39 minuti
Legge Silvia Cecchini, cornice musicale di Gioacchino Rossini

Screenshots

Screenshot 1 of 2 Screenshot 2 of 2